Mutuo-prestiti.it

MUTUI ARCHITETTI

Anche gli architetti, come tutti i liberi professionisti, se necessitano di fondi per poter gestire la propria attività, o per acquistare una casa, possono accendere dei mutui per architetti, aiutati dall'ente previdenziale Intercassa, che è in grado di concedere mutui agevolati ad ottime condizioni agli architetti iscritti.

- Come vengono regolati i mutui per architetti di Intercassa?

Per i mutui ipotecari per architetti proposti da Intercassa, è esistente e consultabile online un Regolamento per l'ammissibilità ai mutui fondiari edilizi agevolati. Tramite apposite convenzioni con la Banca di Sondrio, l'ente previdenziale che segue la categoria professionale degli architetti mette a disposizione fondi per l'acquisto di unità immobiliari non di lusso nel limite dello stanziamento annuale stabilito. Oltre all'acquisto di immobili, i mutui per architetti possono essere richiesti per costruzione, demolizione e ricostruzione, ampliamento, ristrutturazione edilizia, manutenzione straordinaria. È fondamentale che l'arhitetto che desidera il mutuo agevolato, sia iscritto all'ente previdenziale Intercassa da minimo tre annualità e che sia in regola con gli adempimenti contributivi.

- Quali sono le condizioni di erogazione dei mutui agevolati per architetti?

Il mutuo edilizio per architetti viene concesso sia ai singoli professionisti, per l'acquisto di un'abitazione o uno studio, sia ai professionisti in associazione che agli ordini professionali e sindacati per l'acquisto della propria sede. Può essere erogata una somma capitale tra i 20.000 e i 300.000 euro per gli architetti singoli iscritti, mentre per gli ordini professionali ed i sindacati il capitale sarà tra i 50.000 e i 500.000 euro. Tali mutui fondiari edilizi per architetti possono avere una durata che spazia dai 5 ai 20 anni di ammortamento, e vengono concessi all'80% del valore cauzionale dell'immobile in questione. Viene consentita anche l'integrazione del mutuo già autorizzato, ma non ancora erogato, fino alla concorrenza dell'importo massimo, nei limiti delle disponibilità.

- Come si svolge l'iter della presentazione della domanda per mutui agevolati agli architetti?

L'architetto interessato al mutuo agevolato di Intercassa dovrà inoltrare la domanda di mutuo sull'apposito modello, mentre per gli ordini professionali e i sindacati la domanda dovrà essere sottoscritta dal rappresentante legale ed essere corredata da copia della deliberazione del Consiglio sulla richiesta del prestito, dalla dichiarazione di voler adibire l'immobile a propria sede, dall'autorizzazione all'acquisto, per chi è tenuto a richiederla a norma di legge. Tutte le domande di mutuo per architetti verranno istruite mensilmente dall'ufficio competente, e sottoposte all'ammissione al Presidente di Intercassa. Esiste tuttavia un punteggio attribuito ai fini della priorità di concessione in base ad alcune caratteristiche del richiedente singolo, quali l'età del richiedente inferiore ai 45 anni, la richiesta per la prima volta, la richiesta per il primo studio, la richiesta per la prima casa, la presenza di sfratto esecutivo. L’ufficio preposto all’esame delle domande di mutuo, entro 60 giorni dal ricevimento, invia all’interessato comunicazione dell’esito dell’istanza, e chi verrà ammesso all'erogazione dei mutui ipotecari per architetti dovrà stipulare il contratto entro sei mesi dall'ammissione.

Mutui architetti aggiornato il 28 Marzo 2017

Vai alla home:Mutuo Prestiti

mutui architetti